FOLLOW US

SEARCH SITE BY TYPING (ESC TO CLOSE)

INDIRIZZO: Via Albani, 16 - 27019 Villanterio (PAVIA)
MOBILE: 339 2294584

Skip to Content

Category Archives: News

I preparativi dello Sposo

I preparativi dello Sposo

Per il fotografo la prima tappa nel giorno delle nozze è di solito la casa dello sposo (premettendo che in un matrimonio non c’è nulla di obbligatorio e che quindi se lo sposo preferisce che non vengano scattati i suoi preparativi si salteranno senza problemi).

Di solito lo sposo si fa trovare già in ordine, pronto per le foto.

Il nostro compito sarà quello non solo di raccontare le varie fasi, dove indossa gilet, la giacca o i gemelli, ma sopratutto quello di cogliere le emozioni più o meno evidenti dello sposo e dei suoi familiari. Il mio consiglio è sempre quello di non avere moltissima gente in casa, perchè l’intimità di un momento delicato e unico può essere spezzata da mille parenti e amici.

Quindi secondo me, pochi ma buoni, genitori, fratelli, nonni e amici intimi.

Durante questa fase darò dei piccoli consigli e suggerimenti allo sposo, sopratutto se vedo che è molto agitato e nervoso, questo lo aiuterà a capire che è tutto sotto controllo e che può fidarsi del fotografo che in un certo senso farà un po’ da maestro di corte.

Paolo Pavia Settembre 2019

Davide Pavia Luglio 2019

Stefano Piacenza Settembre 2019

Alessandro Milano Agosto 2019

Alessandro Milano Giugno 2019

Vito Pavia Settembre 2019

SCOPRI DI PIU'

Simmetrie

Una delle caratteristiche della simmetria è la capacità di dare ritmoarmonia ed equilibrio alla composizione.

Trovare in una matrimonio elementi compositivi che richiamino alla simmetria non è sempre facile, a volte a remarti contro è anche il poco tempo a disposizione per riuscire a trovare quello scatto preciso nelle linee e nel bilanciamento.

Però quando riesci ad ottenere la fotografia dove è tutto perfetto, beh il risultato fa la differenza.

L’abito di Susanna Milano

Veronica e Alessandro Milano

Chiesa di Pavia

Giulia Milano

SCOPRI DI PIU'

La scelta del luogo dei posati

Un aspetto molto importante e che farà la differenza nella qualità del servizio fotografico è la scelta del luogo da dedicare ai posati.

Spesso si scatta nella location dove si farà il rinfresco, se la location è una villa del 700, se è un castello medievale ma anche un agriturismo con dei laghetti e degli scorci interessanti si tende a scegliere per comodità e anche bellezza il luogo dove poi continuerà la festa.

Se invece il ristorante non da modo di scattare foto interessanti allora bisognerà trovare dei luoghi nelle immediate vicinanze, dove poter ottenere degli scatti spettacolari.

Mi piace moltissimo fotografare in città, a Milano, Pavia, Piacenza, Vigevano, Lodi ho scattato molto sfruttando tutto quello che può essere interessante, mi piace uscire dal seminato e decontestualizzare le foto del matrimonio, per ottenere scatti originali e inconsueti. Con gli sposi abbiamo spesso scelto location veramente inusuali, rispetto alla loro storia ai loro interessi alle loro passioni. In Lombardia ad esempio ho scattato allo stadio San Siro di Milano, su un tram, su un battello, in alta montagna, laghi, conventi, antiche ghiacciaie, rovine archeologiche, borghi medievali, discoteche ecc

Tutto però sulla base dei gusti e delle passioni degli sposi.

Miriam e Alessio Milano estate 2018

Benedetta e Tommaso Milano estate 2019

Marta e Fabio Pavia Primavera 2018

SCOPRI DI PIU'

Dal giorno della firma contratto al giorno del matrimonio

Una volta che io e gli sposi abbiamo firmato il contratto per il servizio fotografico, i contatti proseguono in questo modo:

Gruppo whatsapp:

creo un gruppo whatsapp tra me e gli sposi, in modo da far passare tutte le notizie da lì, se ad esempio c’è un dubbio, una richiesta particolare, una domanda; whatsapp è il metodo più veloce e immediato.

Telefonata:

Un mesetto prima delle nozze, chiamo gli sposi (parlando in vivavoce con entrambi) e in una chiacchierata informale facciamo il punto sui vari aspetti del loro matrimonio.

Questionario:

Una ventina di giorni prima, invio agli sposi un questionario via mail, questo mi serve ad avere tutto sotto controllo, orari, indirizzi, numeri di emergenza e in più cose specifiche del servizio fotografico.

Ultimi messaggi:

Il giorno prima del matrimonio gli ultimi whatsapp di conferma… e poi si va in scena.

Mi piace sapere esattamente cosa vogliono gli sposi, mi piace che gli sposi si fidino di me, mi piace fare il punto su tutti gli aspetti, mi piace consigliare ma anche ascoltare e sopratutto mi piace avere tutto sotto controllo.

Stefano e i suoi ospiti.  Pavia estate 2019

Il vestito di Susanna Pavia estate 2018

Francesca e Davide Pavia Primavera 2018

SCOPRI DI PIU'

L’ingresso della Sposa

Uno dei momenti più importanti e suggestivi del giorno del matrimonio è l’ingresso della sposa.

Sicuramente per una sposa quello è uno dei momenti più sognati ma anche più temuti.

L’attimo carico di emozione, l’amore della propria vita che attende all’altare, gli occhi di tutti gli invitati addosso, insomma questa fase è davvero importante e complessa.

In tutto questo mi piace l’idea che la sposa abbia nel fotografo una figura amica, che un po’ da maestro di corte diriga e prenda in mano la situazione, dirigendo il traffico quasi come un vigile urbano.

Mi piace spiegare esattamente sia alla sposa che a chi l’accompagna all’altare, ma anche alle eventuali damigelle, paggetti ecc come si devono muovere, quando partire dall’ingresso e a che ritmo percorrere la navata.

Infatti spesso l’emozione porta quasi a correre e a godersi poco il momento, a percorrere l’ingresso con troppo anticipo creando un po’ di confusione e di traffico nella navata.

Anche da un punto di vista foto e video ci vuole una buona sincronizzazione tra il primo il secondo fotografo e il videografo, ognuno deve muoversi in modo da non impallare i colleghi e nello stesso tempo ottenere il massimo risultato.

Marika e Alessandro Agosto 2019 Pavia

Valentina e Daniele Giugno 2019 Pavia

Chiara e Andrea Maggio 2019 Pavia

 

 

 

SCOPRI DI PIU'

Foto di Gruppo

Uno dei momenti più complicati da gestire è quello della foto dei vari gruppi.

Genitori, nonni, testimoni, amici, zii della sposa, cugini dello sposo, parenti imbucati, nipoti, vicini di casa, amiche del corso di zumba della cugina della sposa, colleghi del papà dello sposo… insomma alcune coppie vorrebbero le foto in posa con tutti.

Sull’argomento non do mai un parere ma alcuni consigli:

1 La foto con i genitori e i testimoni conviene farla alla fine della cerimonia davanti all’altare, volendo si possono aggiungere i nonni e alcuni parenti stretti.

2 Se lo spazio lo permette (ad esempio sul sagrato alla chiesa) scattare una foto con tutti gli invitati e gli sposi in mezzo. E’ una foto un po’ vecchio stile ma che permette di avere proprio tutti in una unica foto.

3 Maggiore è il numero dei nuclei familiari e più tempo si perderà nello scattare queste foto, se a questi scatti non volete rinunciare sappiate che dovrete essere pazienti e utilizzare un bel po’ del tempo della vostra festa per realizzzare questi scatti.

Nei giorni precedenti consiglio di realizzare una lista dei gruppi in modo da andare il più spediti possibile. Fatevi dare una mano da un amico o un parente nel rintracciare tutti, molte volte si aspetta molto tempo nel cercare parenti che sono spariti nel nulla.

4 Non disdegnate le foto ai tavoli, fare il giro dei tavoli permette di perdere molto meno tempo e si ha la certezza che nelle foto ci siano proprio tutti.

5 Alcuni sposi decidono di fare le foto di gruppo solo con i parenti lasciando liberi gli amici e i colleghi di scattare milioni di foto con i telefonini.

6 Infine molti sposi decidono di non volere fare le foto di gruppo e di godersi la festa per tutto il tempo.

Gilda e Antonio Pavia Ottobre 2018

Krystle e Stefano Piacenza Luglio 2019

Federica e Ivan Pavia Giugno 2019

 

 

 

SCOPRI DI PIU'

Engagement

Il servizio fotografico di Engagement è uno shooting che alcuni sposi decidono di realizzare diversi mesi o settimane prima del matrimonio.

I futuri sposi avranno degli scatti freschi e luminosi, da poter condividere sui social, da utilizzare come “save the date”, alcuni sposi addirittura decidono di inserirli nelle prime pagine dell’album. Mi piace scattare in primavera, quando le giornate sono più lunghe e le temperature più clementi, in quel periodo si possono sfruttare campagne, laghi, montagne ma anche città o piccoli borghi.

Questo servizio ha anche il vantaggio di creare il giusto feeling e di “rompere il ghiaccio” tra i fidanzati e il fotografo, diventa quindi un’ottima palestra in vista del tanto atteso giorno delle nozze.

 

Marika e Alessandro Lodi Primavera 2019

Gilda e Antonio Lago d’Orta Primavera 2018

SCOPRI DI PIU'

Album & Co.

E’ vero le foto in digitale sono comode da vedere al computer o da inviare ad amici e parenti lontani.

Ma l’emozione di guardare delle stampe fotografiche è davvero un’altra cosa.

Ogni coppia ha le proprie preferenze e infatti esistono diversi tipi di soluzioni dal fotoalbum digitale, all’album tradizionale, dalle foto stampate in diversi tipi di carta e custodite in box in legno, agli ingrandimenti in diversi materiali da incorniciare e appendere alle pareti di casa.

Io personalmente lavoro con diversi artigiani e aziende che riescono a coprire tutte (o quasi tutte) le varie richieste degli sposi.

Mi piace consegnare un prodotto curato e artigianale che rappresenti qualcosa di prezioso, come preziosi sono i ricordi che contiene.

Giusy e Mattia, Alessandria Settembre 2018

 

 

SCOPRI DI PIU'

Bianco & Nero

Fotografo Matrimonio Pavia

Il colore dedrammatizza… il bianco e nero è più carico di sensi.
(Jean Baudrillard)

Il bianco e nero rende la fotografia più carica di sensi, più narrativa, più drammatica.

Ci sono delle situazioni come ad esempio i preparativi degli sposi dove gli scatti in bianco e nero sono in percentuale maggiori rispetto ad altre fasi del matrimonio, in quei momenti mi piace abbondare con i bianco e nero perché i risultati sono più adatti al backstage, al racconto e quindi al reportage.

Questo spesso viene percepito dagli sposi stessi che molte volte mi dicono che le foto in bianco e nero sono più affascinanti e più cariche di emozione.

In post-produzione mi piace contrastare molto il bianco e nero, per rendere i neri profondissimi ed avere dei risultati meravigliosi in fase di stampa.

 

Laura, Pavia 14 Luglio 2018

Nadia, Pavia 18 Maggio 2018

 

SCOPRI DI PIU'

Questione di Attimi

Uno dei momenti più interessanti e che preferisco negli scatti di un matrimonio quell’attimo che precede ad un bacio.

Osservare una foto dove gli sguardi dei protagonisti si incrociano e le labbra si avvicinano ma ancora non si toccano crea una sorta di attesa in chi osserva;

quest’attesa rende la fotografia a mio parere più interessante ed emozionante rispetto a quella del bacio stesso.

Veronica e Alessandro – Sposi a Pavia il 22 Giugno 2019

Gilda e Antonio – Sposi a Pavia il 10 Ottobre 2018

SCOPRI DI PIU'